Qual è la differenza tra un fatto e un significato?

Spesso la domanda che ci si pone, ancor prima di aver intrapreso la nostra azione è: come posso evitare i problemi nel raggiungere il mio obiettivo?

Se anche tu ti stai facendo questa domanda, devi sapere che stai spendendo il 50% del tuo tempo alla ricerca di tutte le cose che possono andare storte. Uno spreco di tempo...

L'unica domanda che vale la pena di fare è: posso raggiungere questo obiettivo?
Se la risposta è sì, non passare il tempo a pensare e ricercare il modo in cui puoi raggiungere questo obiettivo. Semplicemente agisci!
Ed è proprio questa la principale differenza tra “fatto” e “significato”. I fatti sono tutte quelle azioni che giorno dopo giorno ci portano ad avvicinarci al nostro obiettivo.
Il significato è l’insieme di tutto ciò che abbiamo pensato per mettere in pratica il nostro passo verso la meta, giusto o sbagliato che sia.

 

 

Un esempio pratico

Prima di intraprendere questo lungo percorso che ti porterà al tuo obiettivo, devi ricordare che le cose che vuoi ottenere sembrano molto lontane e molto difficili da raggiungere così come lo è stato la luna per l’umanità.

Ma ricordi quando John Fitzgerald Kennedy aveva affermato che presto tardi saremmo arrivati sulla luna? Erano parole al vento, che alle orecchie di tutti sembravano impossibili.

Alla fine l’uomo ha messo i piedi sulla luna e quello che poco prima era una fantasia lontana e irraggiungibile è poi diventata la realtà del genere umano.

Quindi il consiglio di oggi è: goditi il ​​viaggio e non pensare alla destinazione. Se proprio vuoi porti obiettivi raggiungibili pensa solo che l’unica cosa che puoi fare nel mentre è crescere e migliorare.


Come costruire una mentalità di crescita e come evitare una mentalità fissa?

Spesso, ricevere una critica, soprattutto se si è una persona con una mentalità fissa, chiusa, significa ricevere un colpo, una battuta di arresto in ciò in cui credi.

Una mentalità di crescita al contrario, vede la critica come una forma per migliorarsi e aiuta a passare da una visione negativa ad una positiva.

Sono molte le persone che quotidianamente stanno lottando per migliorare la propria mentalità cercando di passare da una mentalità chiusa e fissa ad una mentalità di crescita. Nella maggior parte dei casi la loro chiusura mentale è dipesa dalla loro infanzia e dal fatto che in questo periodo della vita sono stati instillati modelli, una mentalità e un approccio alla vita sbagliata.

Ma ricorda sempre, le piccole scelte che fai quando sei giovane si consolidano nella tua mente e diventano ciò che sei e sarai. Quindi nonostante i modelli e l'educazione sbagliata ricevuta è a partire dalle tue scelte che puoi decidere cosa diventare da grande.


L'azione cura tutto

Tutti i problemi che affrontiamo hanno una soluzione. Ciò che dobbiamo fare è impossessarci della nostra vita e pensare: la mia vita è una rappresentazione perfetta delle mie scelte. Pertanto occorre accettare la nostra realtà ed evitare di vittimizzarci.
Di conseguenza, se riusciamo ad esser positivi, basterà pensare al fatto che ogni cosa che ci capita succede “per noi”. Se sappiamo cogliere ciò che quella determinata situazione ci propone, potremmo sempre e solo giovare di ciò che ci succede anche se apparentemente negativa.

Al contrario, in presenza di una mentalità fissa, eviti le sfide al fine di rafforzare ciò che hai e ti fai forza della tua grandezza in una dimensione a tua immagine e somiglianza. Ma uscendo dagli schemi e dalle proprie abitudini, la grandezza che pavoneggiavi rappresenterà la tua debolezza.


Grande passione e determinazione nel tempo

Se vuoi migliorare di 10 volte la tua attività, non puoi semplicemente fare un po 'di più. Al contrario, devi fare un passo indietro e pensare a quello che puoi fare e farlo meglio. Questo perché non puoi lavorare 10 volte di più, molte volte è fisicamente impossibile. Al contrario, devi pensare intensamente a quale leva puoi mettere tra te e il risultato per migliorarlo senza sforzi eccessivi e supplementari.

La differenza tra successo e fallimento è proprio ciò che tu fai del fallimento.

Pensa all'errore effettuato che ti ha provocato una battuta d’arresto. Da dove sei ora, guarda indietro e impara la strada migliore, priva di errori per arrivare al risultato finale.

Definisci te stesso dal futuro invece che dal passato.

Pensiamo ad un progetto in cui siamo totalmente impreparati. La nostra unica certezza in questo caso è che stiamo per fare qualcosa che probabilmente potrebbe non funzionare.

Prendiamo i due approcci a questa situazione.


Se pensi di sapere come arrivare al risultato, intraprendi il tuo cammino e al primo errore sei portato a pensare che il tuo piano non funzioni, quindi sei più portato ad abbandonare il progetto.


Se invece non sai cosa devi fare, ciò che ti resta è provare e fallire. E poi ancora provare, provare fino a quando, dopo tutti i fallimenti trovi la strada per realizzare il tuo obiettivo.


Il nostro cervello è progettato per imparare dal passato e proiettare il futuro.

Spesso ci evita il fallimento dal momento che il dolore causato dal fallimento ci fa scappare dalla sfida del futuro. Ma questo a sua volta ci allontana dalla realizzazione dei nostri obiettivi. Quindi non vedere il fallimento come qualcosa di negativo, anzi...


Crea la tua vita dal futuro, non dal passato. Se ci pensi bene, questo accade in modo naturale già quando siamo bambini. Quante volte ti sei detto: da grande diventerò un astronauta, un dottore, un pilota da caccia. Ma poi al piccolo ostacolo inizi a pensare di aver fallito e da qui ti generi altri scenari negativi che non ti porteranno a realizzarti. 


Vita e lavoro sono come le parole crociate. Dovresti sempre iniziare da ciò che conosci e riempire i primi spazi vuoti. Mentre procedi, impari un po 'di più.

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati