I 5 segreti per avere pù' concentrazione ed essere più intelligente.

Una pillola puo' farci diventare davvero tutti piu' intelligenti? Per molti questo succede

 

Cosa sono queste pillole? A cosa servono? quali sono i benefici e quali sono le controindicazioni.

Molti ricercatori stanno lavorando allo sviluppo di nootropi: pillole, integratori e altre sostanze progettate per migliorare vari aspetti dell'attivita' cognitiva.

Una traduzione approssimativa della parola "nootropico" deriva dal greco e'  "piegare o modellare la mente". E già, ci sono molti prodotti, che sono venduti ampiamente online o nei negozi specializzati che pretendono di aumentare la creatività, la memoria, il processo decisionale o altre funzioni cerebrali di alto livello. 

Alcuni degli integratori più popolari sono una miscela di vitamine, lipidi, sostanze di origine vegetale e antiossidanti di origine alimentare che gli studi hanno collegato a una sana funzione cerebrale. 

Una scelta popolare, ad esempio, è un cocktail di omega-3, vitamine del gruppo B e composti di origine vegetale che possono migliorare memoria, concentrazione e concentrazione.

 

 

Ma veramente fanno diventare piu' intelligenti queste pillole?

Molti di questi integratori includono ingredienti dal suono esotico. La radice di ginseng e un'erba chiamata bacopa sono due che hanno mostrato alcuni promettenti benefici in termini di memoria e attenzione, afferma il dottor Guillaume Fond, uno psichiatra della scuola medica dell'Università francese di Aix-Marsiglia che ha studiato droghe intelligenti e potenziamento cognitivo. "Tuttavia, mancano ancora dati per confermare definitivamente la loro efficacia", aggiunge.

Molti degli ingredienti derivati ​​dal cibo che sono spesso inclusi nei nootropi , in particolare gli omega-3 , ma anche i flavonoidi, sembrano migliorare la salute e la funzione del cervello. Ma mentre si mangia pesce grasso, bacche e altri cibi sani ad alto contenuto di questi nutrienti sembra essere buono per il cervello, le prove a sostegno dei benefici cognitivi degli integratori OTC che contengono questi e altri nutrienti sono deboli.

Una revisione del 2015 di vari nutrienti e integratori alimentari non ha trovato prove convincenti di miglioramenti nelle prestazioni cognitive. Sebbene esistano "meccanismi plausibili" che collegano questi e altri nutrienti di origine alimentare a una migliore funzione cerebrale, "gli integratori non possono replicare la complessità del cibo naturale e fornire tutti i suoi potenziali benefici", afferma il dott. David Hogan, autore di tale recensione e professore di medicina presso l'Università di Calgary in Canada.

 

Anche se mangi cibi che contengono questi nutrienti, Hogan afferma che i loro effetti benefici sono in molti modi cumulativi, il che significa che i vantaggi del cervello non emergono se non li hai mangiati per lunghi periodi di tempo. Inghiottire più di questi composti che migliorano il cervello alla o dopo la mezza età "potrebbe essere oltre il periodo critico" quando sono in grado di conferire miglioramenti cognitivi, dice.

Niente di tutto ciò esclude il potenziale per alcuni nootropi OTC di migliorare la memoria, la concentrazione o altri aspetti della cognizione. Non ci sono prove convincenti a sostegno di queste affermazioni.

Alcuni prodotti farmaceutici potrebbero anche qualificarsi come nootropi. Da almeno 20 anni, molte persone, in particolare gli studenti, si sono rivolte ai farmaci per il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) come il Ritalin e l'Adderall per i loro presunti effetti di rafforzamento della concentrazione. Mentre ci sono alcune prove che questi stimolanti possono migliorare la concentrazione nelle persone senza ADHD, sono stati anche collegati, in entrambe le persone con e senza una diagnosi di ADHD, all'insonnia, allucinazioni, convulsioni, problemi cardiaci e morte improvvisa, secondo una recensione del 2012 di la ricerca sulla rivista Brain and Behaviour . Sono anche avvincenti.

Più recentemente, il farmaco modafinil (nome commerciale: Provigil) è diventato il booster cerebrale di scelta per un numero crescente di americani. Secondo la FDA , modafinil ha lo scopo di rafforzare la "veglia" nelle persone con narcolessia, apnea ostruttiva del sonno o disturbo del lavoro a turni. Ma quando le persone senza queste condizioni lo prendono, è stato collegato a miglioramenti nella vigilanza, nell'energia, nella concentrazione e nel processo decisionale. Uno studio del 2017 ha rilevato che Modafinil può migliorare alcuni aspetti della connettività cerebrale, il che potrebbe spiegare questi benefici.

Modafinil ha alcuni fan vocali, tra cui il "biohacker" e il fondatore di Bulletproof Dave Asprey. E almeno alcune delle ricerche esistenti sul modafinil non hanno evidenziato gravi rischi per la salute a lungo termine.

Ma ci sono alcuni potenziali effetti collaterali, tra cui mal di testa, ansia e insonnia. Parte del modo in cui funziona modafinil è spostando i livelli cerebrali di noradrenalina, dopamina, serotonina e altri neurotrasmettitori; non è chiaro quali effetti questi cambiamenti potrebbero avere a lungo termine sulla salute di una persona, e alcune ricerche sui giovani che usano modafinil hanno riscontrato cambiamenti nella plasticità cerebrale associati a una scarsa funzione cognitiva.

Esistono altri promettenti farmaci da prescrizione che possono avere effetti correlati alle prestazioni sul cervello. Ma a questo punto, tutti sembrano coinvolgere un tiro di dadi. Potresti sperimentare un aumento del cervello a breve termine, ma potresti anche finire per danneggiare il tuo cervello (o qualche altro aspetto della tua salute) a lungo termine. "Ad oggi, non esiste un farmaco sicuro che possa aumentare la cognizione negli adulti sani", afferma Fond di farmaci ADHD, modafinil e altri nootropi da prescrizione.

Ciò non significa che tutti i farmaci intelligenti siano rischiosi o inefficaci.

"Uno dei miei preferiti è 1, 3, 7-trimetilxantina", afferma il dott. Mark Moyad, direttore della medicina preventiva e alternativa all'Università del Michigan. Dice che questa sostanza chimica aumenta molti aspetti della cognizione migliorando la vigilanza. È anche associato ad alcuni vantaggi della memoria. "Certo", dice Moyad, "1, 3, 7-trimetilxantina prende un altro nome: caffeina".

Mentre una volta la caffeina era considerata rischiosa, la maggior parte degli esperti oggi concorda sul fatto che la caffeina (almeno nel caffè e nel tè verde) è più benefica che dannosa quando viene consumata con moderazione.

Ma se stai davvero cercando di potenziare le tue funzioni cerebrali in modo assolutamente sicuro, efficace al 100%, Moyad afferma che la risposta è chiara: fai un po 'di esercizio. "Penso che l'esercizio fisico abbia la capacità di battere qualsiasi pillola per le persone che cercano di migliorare la propria cognizione o memoria che sono altrimenti in buona salute", dice.

Ci sono prove evidenti che l'esercizio fisico regolare migliora la memoria e respinge il declino cognitivo legato all'età. Allenarsi migliora anche la salute del cuore e riduce il rischio di morte e malattie, afferma Moyad.

L'esercizio fisico non è così semplice come prendere una pillola. Ma è probabilmente il modo più sicuro per rafforzare il tuo cervello, almeno per ora.

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati