Come essere felici anche senza soldi

Se siete mai stati degli studenti universitari, saprete sicuramente quanto possono essere stressanti i soldi. Conciliare lo studio e il lavoro può risultare veramente dura dal momento in cui hai bisogno di entrambi per sopravvivere, ma entrambi richiedono molto tempo. Per questo dovresti cercare attivamente la felicità, sia che tu abbia o meno un’entrata monetaria.

Ti suggerisco quindi 11 semplici modi per lavorarci su:

 

 

  1. Allenarsi.

Lo sport ha da sempre avuto un forte impatto sulla vita delle persone, sia che lo praticassero sia che lo guardassero. Fare esercizio fisico ti aiuta a mantenerti in forma e migliorare la tua salute, ma non solo: migliorerà anche il tuo io interiore. Imparerai ad essere più paziente e gentile con te stesso e con il tuo corpo, imparerai come respirare correttamente e questo ti aiuterà anche a controllare lo stress. Ultimo ma non per importanza, sviluppare una nuova passione risanerà la tua mente. Perciò dovresti assolutamente provare ad allenarti, inoltre è gratuito!

 

  1. Amici e famiglia.

Trovare il tempo per passare una piacevole giornata con i tuoi amici o la tua famiglia è difficile al giorno d’oggi, dove tutte le ore sono completamente occupate. Tuttavia, trovare anche solo 30 minuti per prendere un caffè e fare una chiacchierata con un amico illuminerà la tua giornata. I comportamenti sociali favoriscono infatti l’autostima, liberano dallo stress e creano legami solidi e duraturi nel tempo. Ricorda sempre che è la qualità che conta, molto più della quantità.

 

  1. Passatempo gratuiti.

Esistono innumerevoli attività che amiamo fare e che non richiedono soldi: andare nella biblioteca comunale e leggere un libro, fare un complimento a uno sconosciuto, meditare e incontrare nuove persone; queste sono tutte attività a basso costo che ti aiuteranno a mantenere occupata la mente. Tenersi occupati ha infatti molti benefici, come ad esempio un aumento generale dell’energia e consequenzialmente della produttività: avere un'agenda in cui pianificare ogni cosa ti aiuterà a fissare e priorizzare i tuoi obiettivi.

 

  1. Una dieta sana.

Le persone sono solite pensare che seguire una dieta sana sia estremamente difficile, eppure si sbagliano: mangiare sano non equivale a un insieme di restrizioni e proibizioni, ma significa equilibrio. Inoltre ha sia vantaggi a breve termine che a lungo termine: non solo ti sentirai meglio e apparirai più in salute, ma ti farà anche salvare soldi di future spese mediche.

Opta per frutta e verdura locale a Km 0, le quali probabilmente saranno senza pesticidi e non contribuiranno all’aumento dell'inquinamento globale.

 

  1. Pratica l’ottimismo.

Prova a trovare un raggio di sole anche quando la situazione è tragica. Essere ottimisti non significa ignorare i problemi e la realtà della situazione, bensì provare a trarre il meglio da ogni possibilità: dopo un licenziamento, per esempio, potresti sentirti sconfitto, ma una persona ottimista proverebbe a vedere la situazione come un’opportunità per ristabilire i propri obiettivi e cercare la felicità.

L’ottimismo, così come il pessimismo, è contagioso: fà uno sforzo per esserlo e circondati di energia positiva.

 

  1. Connettiti con la natura.

Diversi studi hanno dimostrato come passare del tempo nella natura abbia numerosi benefici. Tutti conosciamo la sensazione piacevole che proviamo dopo una passeggiata su un sentiero calmo e costeggiato dagli alberi. Ecografie effettuate su coloro che passeggiavano nella natura, hanno mostrato che queste persone hanno un cervello “più calmo”, il che significa che possiedono un minor afflusso sanguigno in quell’area del cervello connessa con la riflessione.

Anche il sole è essenziale per produrre vitamina D; diversi studi mostrano che il disturbo affettivo stagionale si sta espandendo nella popolazione.

In ultimo, ma non per importanza, passare del tempo alla luce naturale promuove il buonumore.

 

  1. La regola dei 60 secondi.

Uno dei trucchetti più efficienti per sentirsi meglio proviene da Gretchen Rubin, autrice del libro “Più Felici in Casa”. Questa regola impone di svolgere qualsiasi compito che possa essere svolto in un minuto o meno.

Ecco alcuni esempi per capirlo meglio:

  • Ordina i vestiti.
  • Controlla la cassetta della posta.
  • Leggi e rispondi alle e-mail.
  • Completa moduli lasciati in sospeso.
  • Metti i piatti sporchi nella lavastoviglie.
  • Rispondi ai messaggi.
  • Cambia le batterie del telecomando.

Questo metodo funziona perfettamente per due motivi: sentirai una scarica di soddisfazione per aver portato a termine così tanti compiti in così poco tempo, e ti ritroverai con molto meno lavoro da fare e una stanza più ordinata e pulita.

 

  1. Sii grato.

Anche solo provare gratitudine verso la vita ti ricaricherà. Diversi studi hanno dimostrato come praticando attivamente questa emozione, le persone si sentono più felici e speranzose verso il futuro.

Comincia ogni giorno riconoscendo almeno una cosa per la quale ti senti grato: provaci mentre fai colazione o mentre ti stai lavando i denti.

Mentre la giornata va avanti, prova a passare del tempo pensando a diverse cose che ti rendono felice; possono essere grandi cose, come il pensiero di qualcuno che ami e ricambia questo sentimento, oppure possono essere le piccole cose, come un collega che ti ha offerto una tazza di caffè, uno sconosciuto che ti ha sorriso per strada mentre andavi a lavoro o il meraviglioso tempo che accompagna la giornata.

Coltiva questo senso di gratitudine.

 

  1. Rivaluta i tuoi obiettivi.

Mentre evolviamo, i nostri obiettivi si evolvono con noi. Prova a pensare a tutti gli obiettivi che hai fissato in passato e controlla se corrispondono agli obiettivi che vorresti fissare ora; se la risposta è no, cambiali senza vergogna. Tutto ciò fa parte della ricerca attiva di un futuro più felice. 

 

  1. Ascolta altre prospettive.

Lo sforzo che fai ogni volta che provi a metterti nei panni altrui può far sentire meglio sia te che gli altri riguardo le vostre vite.

In questo modo, infatti, eserciterai i tuoi sentimenti di empatia e compassione, i quali sono una riserva illimitata di felicità.

 

  1. Riconosci i brutti momenti.

Le cose brutte accadono, che tu lo voglia o meno, è solo un altro aspetto della vita. Ogni qualvolta ricevi cattive notizie o ti senti triste (anche senza un motivo apparente), non far finta di essere felice. Reprimere i tuoi sentimenti o falsificare la tua felicità non ti porterà in una condizione migliore, anzi potrebbe avere l’effetto opposto.

Prova invece a riconoscere questi sentimenti di vuoto, rabbia o tristezza come parte di te stesso. Dopodiché sposta i pensieri verso i motivi che che hanno scosso queste emozioni e le contromisure che potresti prendere.

Ricorda che nessuno è felice tutto il tempo.

Lascia scorrere questo momento e prenditi cura di te.

 

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati