Digiunare aiuta a prevenire il cancro?

Stiamo iniziando a vedere un aumento della popolarità del digiuno, non solo tra coloro che lo praticano per scopi religiosi, ma anche tra le persone che stanno cercando di perdere peso oppure tra gli atleti che cercano di aumentare le loro prestazioni.

Studi recenti hanno dimostrato i collegamenti tra il digiuno e la riduzione dello sviluppo del cancro. Il dottor Jason Fung, capo della medicina presso lo Scarborough General Hospital di Toronto, in Canada, è apparso di recente sul podcast di Dave Asprey, dove ha discusso i legami tra il digiuno e il cancro. Afferma che esiste una correlazione diretta tra obesità e cancro, in particolare cancro al fegato. 

 

 

Il collegamento ha origine nel diabete di tipo 2, secondo il dottor Fung. Quest’ultimo ritiene che un livello troppo elevato di insulina può avere un'influenza drammatica sulle possibilità di riscontrare il cancro in futuro.

Questa è un'affermazione abbastanza significativa se consideriamo il normale costo dei trattamenti contro il cancro. Le osservazioni fatte dal dottor Fung pongono l'onere sull'individuo e cedono una certa quantità di potere e influenza sul futuro della nostra salute. 

Uno studio pubblicato da Alessio Nencioni nel 2018 ha affermato che tra il 14% e il 20% di tutti i decessi correlati al cancro negli Stati Uniti derivano dall'obesità, il numero ammonta tra 84000 e 119854 morti all'anno.

 

Perché il digiuno funziona per ridurre o eliminare il cancro

Il cancro, proprio come qualsiasi altro essere vivente, richiede nutrienti per sopravvivere. Quindi, privando il cancro della sua fonte di cibo per lunghi periodi di tempo, ne arresta la crescita in modo significativo.

  • Il digiuno riduce il glucosio nel sangue, che a sua volta riduce la possibilità di contrarre il diabete di tipo 2.
  • Le persone che digiunano di solito iniziano a seguire una dieta equilibrata da sole per evitare di sentirsi troppo affamate e pigre.
  • Il digiuno incoraggia le cellule staminali a rigenerare il sistema immunitario.
  • Il digiuno promuove anche la produzione di cellule che uccidono il cancro.
  • Durante un digiuno, le cellule cancerose ricevono un ordine "anti-crescita" a causa della mancanza di sostanze nutritive, che a sua volta le rende altamente sensibili alla chemioterapia e ad altri trattamenti.

 

Test sugli animali

Recenti test su roditori hanno dimostrato che praticare il digiuno prima di ricevere la chemioterapia riduce le metastasi e prolunga la sopravvivenza. Inoltre, a parte i trattamenti chemioterapici, i roditori a digiuno hanno visto una riduzione della crescita del tumore in generale.

Anche i roditori a digiuno hanno visto un aumento significativo del tempo di rigenerazione cellulare.

 

Dieta cheto e digiuno

Il digiuno ha i suoi benefici quando si tratta di controllare la crescita del cancro, ma anche la dieta gioca un ruolo enorme. Se ti impegni a digiunare 8-12 ore al giorno, ma stai ancora consumando cibi ad alto contenuto di zucchero, non stai ottenendo tutti i benefici che potresti ottenere dal digiuno.

La dieta cheto può aiutare in modo significativo a ridurre il diabete se combinata con il digiuno. Potresti aver già sentito parlare della dieta cheto, ma se non l'hai fatto, è molto simile alla dieta popolare degli anni '90, la dieta Atkins.

La dieta è semplice: riduci l'assunzione di zuccheri e carboidrati e aumenta l'assunzione di grassi e proteine. Questo cambiamento nella dieta mette il tuo corpo in uno stato chiamato chetosi, in cui il tuo corpo diventa incredibilmente efficiente nel bruciare i grassi.

Riducendo l'assunzione di zucchero verranno ridotti anche i livelli di zucchero e insulina presenti nel sangue e quando il tuo corpo smetterà di fare affidamento su zucchero e glucosio per l'energia, inizierà a bruciare i depositi di grasso.

Contrariamente a quanto abbiamo sentito negli ultimi cinquant'anni, consumare cibi grassi non è un male per noi se monitoriamo ciò che mangiamo e come lo mangiamo. Alimenti come salmone, manzo magro, avocado, olio di cocco e formaggio contengono tutti quelli che potremmo considerare grassi "buoni" e sostanze nutritive che sono eccellenti per le diete cheto.

La dieta cheto o una dieta simile a basso contenuto di carboidrati è qualcosa a cui dovresti pensare se stai prendendo in considerazione il digiuno per motivi di salute. Tuttavia, la dieta cheto richiede disciplina e non tutti, soprattutto se hanno a che fare con il cancro, possono rispettarla. Molte persone che hanno provato la dieta, hanno detto che i primi tre o cinque giorni possono essere incredibilmente difficili e richiedono un'intensa quantità di forza di volontà per superare la voglia di zucchero.

 

Raccomandazioni e cose da considerare

La giuria non si è pronunciata sui legami tra digiuno e cancro, ma ci sono sicuramente segnali positivi. Quello che si può dire con una certa certezza è che il digiuno sicuramente non aumenterà le tue possibilità di contrarre il cancro.

Anche se non sei ad alto rischio di contrarre il cancro, ma stai portando qualche chilo in più, potrebbe valere la pena provare a digiunare. E già che ci sei, elimina alcuni degli alimenti ad alto contenuto di zuccheri dalla tua dieta solo per buona misura.

Se vuoi trarre qualcosa da questo articolo, considera il fatto che ora ci sono modi per ridurre al minimo il cancro senza andare da un medico o assumere farmaci. Tutto ciò che serve è un po' di autodisciplina e un certo livello di sacrificio.

La capacità di disciplinare sé stessi per ritardare la gratificazione a breve termine al fine di godere di maggiori ricompense a lungo termine è il prerequisito indispensabile per il successo.

Considera questa frase quando metti giù la scatola dei biscotti e decidi di bere un bicchiere d'acqua.

Stai prendendo la decisione giusta per te e per il futuro della tua salute. Per ignorare la voglia di zucchero, stai riprendendo il controllo e ti stai mettendo sulla buona strada per una vita più lunga e più sana.

 

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati