Andare a vivere all'estero [Parte 1]

 

allora stavo pensando di cominciare a esplorare un minimo diverse domande del tipo in che modo persone come mette poi hanno preso la decisione questo non so che le motivazioni per poi andare all'estero ti dico minima velocemente quello che è stata la mia storia nel 2007 2008 io lavoravo per un'agenzia di comunicazione a roma e uno stipendio vero normale con quel contratto a progetto questi contratti che si fanno in italia è cominciato alla crisi nel 2008 ea quel momento il mio capo mi diceva beh allora dobbiamo passare a un contratto diciamo a provvigione e che sostanzialmente ti pago quello che porti il problema è che in tutta l'italia e l'europa è parte del mondo a entrare in crisi quindi il problema non c'erano problemi esattamente possibilità di entrare in quel tipo di gioco nella mia testa c'era sempre stato il discorso di andare all'estero perché molte volte pensavo che comunque avrei potuto fare di più potuto fare meglio e comunque c'è sempre il problema del di darmi una chance vedere dove potevo arrivare tre vedevo anche delle una mia amica che si chiama giulia che è andata a londra detto tu saresti benissimo su faresti faville tutto quanto da un'altra parte però quello che mi teneva in italia a parte l'insicurezza è chiaramente l'inglese non era la mia lingua principale rosario manco e anche tanto la seconda cosa che comunque i miei genitori sono sordomuti quindi avrei dovuto lasciare da soli senza diciamo appoggi perché mia madre si ha un fratello che vive a roma però non è dei rapporti non sono bellissimi mio padre ha fratelli e sorelle però nessuno di questi vive a roma quindi diciamo sarei avrei abbando un po abbandonato loro è quello mi sentivo diciamo un po diciamo di non fare la cosa giusta poi alla fine diciamo mio padre dice non ti preoccupare dice vediamo se possiamo farti entrare alle poste eccetera eccetera però diciamo l'idea di di ripassare la mia vita alle poste e prendere uno stipendio non non favoloso qualche volta e anche fare un lavoro che decente o comunque che stimolante o comunque che interessante soltanto per il discorso del arriviamo a fine mese era anche altro sopravvivere anziché vivere e ho detto che vado a fa le poste sono una di viva perché me la devo passare le poste e la stessa lo stesso principio del c'è una vita sola che che cosa che ci sto facendo è quella che poi alla fine mi ha fatto mi ha spinto ad andare all'estero perché il discorso mi è stato mio padre a mia madre hanno fatto loro decisione di mettermi al mondo però poi sono io poi devo prendere le mie decisioni prendo le mie decisioni soltanto in base a quello che loro si aspettano che io faccia ti trovo una vita sempre diciamo a frustrata perché è sempre una vita che non sia mai tu sei sempre tu che fai le azioni come riflesso delle volontà degli altri un albero allora alla fine ho detto vabbè prendo le mie quattro cose e sono partito per dublino quella è stata la mia prima tappa e da lì per sostanzialmente ho cominciato a mandare curriculum è cominciato anche a studiare inglese perché non lo sapevo e poi dall insomma stata la mia l'inizio della mia strada e mi ero dato come avevo venduto la macchina e con i soldi che era comunque le soul della macchina in prestito dalla tale poste della dote quindi con quei soldi che prendo la macchina il prestito ancora cielo sulla macchina non ho chiuso il prestito e sono andato all'estero in sostanzialmente ero partito con meno 5 mila euro sostanzialmente la macchina sì perché mente ha venduti della macchina con quei soldi sono andate all'estero ci sono si sono vissuti tipo tre mesi e ho detto fini di soldi se va male torno in italia e poi comunque sempre questi 5 mila euro non so la macchina 5 mila euro da restituire quella era diciamo la partenza quindi siamo partiti svantaggiati però fortunatamente sono dopo dopo stavo cominciando a fare gli scatoloni per il per rimandarli a roma gli stavo cominciando anche l'avevo già spediti 1 e poi una società mi ha chiamato e mi ha fatto il colloquio e poi sono rimasto lì per fortuna però avevo già apprende cominciando stavo cominciando a fare armi e bagagli dopo quanto tempo è erano diciamo quasi allo scoccare dei tre mesi e non avrei trovato niente da fare queste tre mesi c'è niente di proficuo dico no perché c'era la possibilità di fare magari altri lavori però quello che stavo cercando i ora di iniziare a parte che stavo a dublino non a londra quindi comunque anche lì con quella crisi stava cominciando ad arrivare a non diciamo nella mia testa non volevo cominciare andare lì a fare il classico lavapiatti cameriere eccetera eccetera quindi comunque ho cominciato ho cominciato a a mandare curriculum per quello che volevo fare non ti sento più mi senti adesso o meglio sembra internet ogni tanto va giù no si no ogni tanto penso che c'è qualcuno c'è un po di internet problemi di internet ok ora avvisando ok niente dicevo che si chiami chiavi che non volevi fare determinati tipi di lavori e poi gli anni avevi comunque avevo 28 anni e l'altra idea che aumenterà lo faccio adesso non lo faccio più perché a 28 anni con questa è al limite del mi posso ancora mettere in gioco ancora non una famiglia diciamo sentivo un po il mio orologio biologico diciamo fortunatamente il pivot mi è un po diverso cianciando un po più di te certo però comunque non volevo essere padre a 60 anni persona che proprio dublino e non londra dublino perché comunque c'è anche più piccola comicità quindi comunque come primo impatto di vita all'estero magari non era così diciamo troppo troppo grande ecco comunque venite da roma no sì ma ecco è come dire se tu passi da roma a milano non lo sente la differenza o se passi da roma una città dove parla italiano e comunque ai file e abitui conosci la cultura non è un problema ma seta da roma disposti per dire anche in una piccola cittadina che però della germania dove non sai usi costumi in lingua 10 preferisco magari andare una cittadina un po più piccola dove ci sono meno cose da imparare ok non scendesse se dovesse andare a londra per esempio prima cosa dove imparare andare in giro a londra che ci sono 13 m 30 e comunque le persone ho notato questo per fortuna che a dublino sono molto più gentili sono aperti rispetto a londra quindi comunque anche l'impatto è stato meno meno drammatico e anche comunque gli italiani che stanno a dublino sono migliaia e come concentrazione di italiani è maggiore di quella che ci allontana che comunque essendo più piccola città forse c'è anche la stessa quantità di italiani un'altra cosa che ho pensato che comunque ci c'erano agli al quarter di google facebook e io volevo questo tipo di azienda poi invece ho capito che cliente sono lì sostanzialmente per un discorso di tasse e il lavoro vero dove volevo fare io quindi 10 dal marketing cosa del genere veramente ce l'hanno a londra quindi la fanno soltanto prevalentemente supporto se tu fai una campagna di adwords è la tua diciamo fattura viene fatta dall irlanda però diciamo se tu hai un certo tipo di fa c'è di spesa grande molto spesso le persone che ti seguono sono a londra per lui c'è il discorso di fatturato dall'irlanda ma quelli che ti seguono sono a londra io non volevo fare il lavoro diciamo di castro nel service e fatturazione volevo fare il discorso di marketing quindi quindi sostanzialmente dublino ho provato ho capito dopo che non era il posto giusto mi sei partito giacenza non sei partito ok vado là a fare quello che trovo ho ingaggiato un lavoro fisso metano volevo neanche lavoro visto ma il lavoro dove volevo però non c'è il nome esatto nel settore dove mi sarebbe piaciuto espanderli poi questo non è studiato in italia diciamo diciamo studiate in italia si quello che poi ho fatto presente prendere una a una camera dall'italia direttamente a dublino che è una cosa un altra cosa che per esempio capito che non si fa dubai si pente ho detto avevo su diversi siti internet di chiesto se potevo affittare un letto diciamo in una camera all'inter di una casa a dublino e ho capito che normalmente non si fa si va a berlino a si installa per un paio di giorni tre giorni dentro un ostello un albergo eccetera eccetera e poi mandi diciamo le tue richieste di visionare la camera visionare anche chi ci abita eccetera eccetera anche perché per avere il tipo di understanding delle persone che con cui andrea vivere anche per avere una visione della camera della casa dove andrai a vivere perché magari le foto che stanno su internet non sono sempre andando non fanno giustizia da casa quindi la mia indole è quella di io mi butto nella piscina poi vediamo se riesco a nuotare certo perché ho trovato sempre che magari non ho tutte le risposte pronte ma le trovi molto più velocemente che se l'è comincia a pianificare da molto lontano quando stava in piscina o ruote con water è inutile che fai le lezioni di moto diciamo in classe e dicevano adesso so esattamente come nuotare e poi il botto alla piscina ed è completamente differente quello che ho imparato quando stavi virgolette in aula non ti serve a niente anche perché quando ti buttano in piscina il panico copre tutto e tutti tutto vero il ragionamento è quindi comunque partita comincia da zero tutta la teoria sì se ne va esatto nella nei laboratori normale come dice mike tyson tutti ci hanno un piano prima che viene proibito tra soldi e rimanere loro assolti in faccia eh si come pure normale cioè le emozioni si molte volte prendono sopravvento su pensieri o piani e questa è una mia la mia storia non so se altre domande se non di altre domande per te perché mi piace la tua di storia anche molto interessante e di domande si fanno tanti però va bene non lo so come come vuoi te la prima che ti viene in mente è quella che ti ti ti interessa di più cioè quale è stato una volta che stai sei arrivato al passaggio c'è l'evento che poi poteva più cambiato che ora già che ci sei passato dopo quindi l'ho poi ce l'ha più visto cabina mente quello che ho imparato è la perseveranza perché io mandavo circa 100 curriculum al giorno al giorno che era difficile anche soltanto trovare 100 100 lavori dallarda mandarci e tra modificare il curriculum in modo che facesse esattamente le richieste di quello che cercavano creare la cover letter ero al lavoro in sé per sé cioè otto ore al giorno quindi le persone dicono che trovare lavorano un lavoro in servizio ed è per studiare le cose che per esempio se ti dicevano avviene mi vieni all'intervista al interview al colloquio questo palco della l'italiano l'inglese non mi ci devo manco ti viene l'intervista e quando loro chiedevano diciamo diverse hai fatto questa è fatto questo è fatto questo certe volte non lo sapevo quindi poi quello che succedeva è sostanzialmente che mele studiavo prima di andare all'intervista al colloquio certo certo certo tutta la dava in base alle richieste esatto e poi quello che ho visto comunque sempre nella mia diciamo vita carriera e che comunque la perseveranza ha molto spesso premia in molti casi non c'è un detto diciamo inglese che dice più o meno qualcosa del genere indi end o quel because it is not good per gli snodi and sostanzialmente dice che alla fine tutto andrà bene e se non è se non è ancora tutto perfetto vuol dire che ancora non è finita quindi che deve ancora lottare e poi alla fine tutto andrà bene quindi diciamo è un principio diciamo di visione positiva della vita quello che ho trovato anche che comunque nelle difficoltà c'è la crescita certo tempo l'analogia è quella che quando va in palestra e ti senti dici perché non cresco probabilmente perché non ti sforzi abbastanza perché non mette abbastanza hanno appeso sulle macchine perché quello che devi fare sostanzialmente e rompere un muscle muscolo per poi crearlo più forte più grande quello che vuoi fare quindi comunque lo stress l'andare oltre ai tuoi limiti ti fa crescere e se non c'è se non c'è una difficoltà non c'è neanche crescita ci avete di pon pon a con i momenti di difficoltà c'è un po una presa di visione delle cose che succedono intorno e quindi in seguito ci deve stare per forza nazione molto spesso non è quello che c'è intorno che cambia è sei tu perché le cose sono lì sono già come se le carte fossero già sul tavolo tu decidi tu magari di non prenderle e poi la vita di dice queste sono le carte o giochi queste carte o non giochi quindi quello che decide e ti guardi dentro se stessi tc questo è il modo di giocare se vogliamo giocare questo si fa si fa così si prende diciamo il dolore ti prende diciamola la difficoltà e si si si corre si va certo nella mente sulle spalle vai avanti poi dopo quando lamenti la prima dice mazza design e poi dopo magari ne sono 100 metri di camminate non lo senti più sulle spalle serie abituali e poi ricevo posso prendere un'altra un'altra e un'altra e un'altra e un'altra in quel modo diciamo cresciuto come persona è ti rendi conto delle due possibilità cioè se cioè mi riferivo più agli eventi poco che non dipendono assolutamente da noi che sono talmente casuali che spesso ci stanno fuori dalla nostra sfera e quindi sono più o meno che riguardano altre persone e questo può farci cambiare tanto sono solo la rottura di una relazione la perdita di un genitore guarda ti dico la mia esperienza sono andato a dublino e poi quando sono stato diciamo ho avuto il contratto ho portato la mia ragazza di allora a dublino poi ci siamo trasferiti insieme a londra le ho chiesto di sposarmi e dopo sei mesi che gli ho chiesto di sposarmi detto noi non ce la faccio a vivere qua ti lascio ciao questo lei non ci sposiamo ed è tornato ed è tornato in italy cioè questo comunque penso che noi vogliamo duro colpo sì però è stato il momento in cui poi ti rendi conto gli disse di cosa cosa vuoi nella vita sostanzialmente il problema è il dolore non è mai esterno sempre interne e sempre tu che decidi la reazione che vuoi dare a quella cosa rappresento se se se se una persona per la strada di dice io vado in italia e non è mai conosciuta non ha mai condiviso in rete cambia niente non cambia niente quindi nessun discorso è è come tu reagisci e le cose esterne si sono sempre solo fatti il dolore e interno la malinconia interna e la voglia di crescere interna in serie c 6 un fatto è un fatto quindi ci sono sempre cose che tu non potrai controllare e la reazione a questa cosa che ti fa ti permette di essere una persona che la scelta cioè un animale come può essere una lumaca non ha scelta quando gli tocchi l'antenna l'antenna si abbassa cioè quello la uno stimolo riflesso me persona dopo e scegliere che tipo di reazione c'è un bellissimo libro di victor franco è un de minico plies lui era un psicologo psichiatra che è andato il campo di concentramento e vedeva che sostanzialmente le persone che si suicidavano erano perché avevano semplicemente perduto la voglia di vivere e lui ha detto tu puoi anche su starmi questo lo si riferiva alle guardie del del campo di concentramento mi puoi fare fisicamente avere dolore ma non è che puoi debilitare la mia voglia di vivere perché quella lo scelgo io e quindi dice c'è c'è un secondo in cui tu sei a a sei libero tra la l'azione esterna nei tuoi confronti e la tua reazione in quel secondo dove tu prendi la decisione di quale sarà la tua reazione in quel momento è la tua libertà e questo è fantastico perché qualsiasi cosa ti può succedere e però se tu a decidere in che modo ti può influenzare quella cosa dopo a vedere come una cosa negativa o positiva allo stesso tempo quando la mia ragazza mi ha lasciata a quel tempo ho pensato oh mio dio la mia vita è finita sarò da solo a londra eccetera eccetera poi passati due mesi tre mesi quattro mesi sei mesi ho pensato va bene magari è un modo per ricominciare ad essere scapolo a londra e in quel senso diciamo la visione cambia il punto della prospettiva cambia e poi diciamo avuto comunque una una seconda giovinezza di contro 33 anni è stato divertente dopo è comunque ai liberato diciamo la testa a testa da data né varie cose si sono d'accordo che puoi scegliere sempre le reazioni però è difficile scegliere l'impatto emotivo che ti dà una persona perché ti ha detto quello per strada se ti diceva in italia ok però già scegliere l'impatto emotivo cioè se stai con una persona no e ovvio che un po la prende in considerazione 15 tipo una fiducia motiva e quella non è che la puoi scegliere tanto perché ce l'ha in quanto essere umano certo quindi c'è pure va belle cose del campo di concentramento la voglia di vivere non so pure io mi sono chiesto pubblico che è che avessi fatto poi ho incontrato due tre porte persone che hanno cioè che non ti può superstiti a con la scuola e comunque esperienze mente altro che liu è quella della voglia di vivere diventa un'utopia che c'è la scelta però c'è un senso tipo molto più difficile perché comunque penso che siamo esseri umani abbiamo anche dei limiti sia fisici che mentali sempre soggettivi sempre in base alla nostra esperienza però un grado di tolleranza finito per tante cose ma molto spesso quello che io pensavo non potesse essere raggiunto da me in realtà era soltanto un limite un mio limite di quello che non ce la farò mai a trovare un lavoro l'inghilterra fatto però vabbè se questi sono tempi diversi fra certo certo no è discorso io parlo della mia esperienza però il principe lo stesso discorso il nostro livello diciamo emotivo è dettato da noi certo io penso che noi abbiamo il controllo non della nostra esistenza abbiamo il controllo della nostra emotività cioè come noi reagiamo alle varie cose quindi anche l'aspetto diciamo mentale non è illimitato perché comunque noi siamo limitati dalla dall'aspetto interazioni chimica nelle dei dei neuroni interno però all'interno di questi limiti fisici tutto è possibile se poi mi dai una un esempio più concreto magari posso provare ad arte un esempio mio per come la vedo io perché se una persona mi lascia ok si sono attaccato a questa persona però lo puoi vedere come un aspetto negativo come un aspetto positivo questa persona quando mi ha lasciato e mi ha detto guarda che tu sei a arrogante e mi fai fare tutto quello che voi due non mi lascia libertà di tifare le mie anche di fare i miei sbagli stai gestendo la mia vita come se io fossi una macchina nelle tue mani e lei per dante lei in quel momento del fatto male per carità dici mi ha fatto bene ma non è vero io no io diciamo li per li ricevono non è vero io non ti faccio questo non faccio questo non faccio quello poi invece ho visto che magari anche se io cercavo di fare le cose per il suo bene in realtà no non lo facevo perché io avevo fatto delle esperienze che lei non aveva fatto che mi faceva fatta facevano fare delle azioni prendere delle decisioni che erano giuste per me perché avevo fatto quell esperienza leggo l'esperienza non l'aveva fatta e quindi diceva perché vi forse fare questa deve avere questa decisione o questa visione quindi diciamo avevo sbagliato io nel forzarla è come se tu andassi down down down ottico ok dc non ci vedo bene e l'ottimo dice aspetta che dico ai miei occhiali prendi questi occhiali questo entrando bene per te la visita che è chiaro che gli occhiali che vanno bene a dottore all'ottico se non quando bene per te ok non perché la soluzione che fa bene una persona va bene a tutti gli altri la soluzione ha sempre tarata per la persona ok quindi quello che ho fatto io è semplicemente alla mia ex ragazza ho preso i miei occhiali ho detto ecco questa è la soluzione e li ha sbagliato parole coniate lo ha fatto capire poi esatto il fatto che mi ha fatto capire dopo che comunque il dolore è andato via è rimasta l'aspetto positivo nel senso che ho capito il rispetto di me e quindi quando sai puoi crescere quando sai dove ho sbagliato poi cresce la cosa peggiore è quando non sai di non sapere si certo certo che può essere né servirà sbagliato esatto e se non sapete no secondo me non è tanto usuale pensarla così perché pure io sono d'accordo un senso che è come dire che se cerchi di accumulare tutti e tutte le colpe così sia in grado di risolvere perché se dà la colpa a qualcun altro cioè tipo lasciare lo scarico è definire alla però prendendosi colpe cioè il poi risolvere prenditi progetto stabilità delle azioni tutti purtroppo la pensano così e si stancherà a presunzione che gli altri hanno fatto e basta se tutti presenti al mondo come vittima il momento che veramente prende come vittima e tenete anche di più perché comunque tutto parte da quello in cui tu credi se tu credi che sei una vittima tutti i presenti al mondo come una vittima per esempio baia un'intervista pensando già a un colloquio pensando gia che tanto c'è qualcun altro che ha raccomandato e che passerà davanti a te quindi che succede in onda il 100 per cento a quell'intervista quello a quel colloquio e magari la butta lì è quello che fai sostanzialmente è verificare il fatto che tu pensi che sia ci sia un'ingiustizia già quindi non dà il 100 per cento quel test quell'esame non lo farai al cento per cento al 110 per cento il tuo voto sarà 93 anziché 110 e quindi quel posto sarà data qualcun altro magari senza nessun tipo di raccomandazione o senza altro tipo di scusa semplicemente perché tu credi già che quel posto nel tuo ok quindi è diciamo anche qui si chiama profezia autoavverante quando tu pensi una cosa se te la pensi a gera se non la pensi a zero lo stesso tu pensi che tu puoi avere quel del posto di lavoro è vero se tu pensi che non lo avrai probabilmente non l'avrai quindi parte dal tuo cosa tu credi diciamo e questo è veramente così se tutti presenti al mondo come hanno nessuno mi vuole nessuno ha voglia di stare con me costantemente chi è che vuole stare con una persona che si lamenta tutto il tempo nessuno e alla fine avrai quello che tu vuoi che nessuno vuole stare con te quello che si sta in volo accusando è esatto dice nessuno vuole stare con me dici vabbè lascia la strada solo ok ritornando al discorso del dove vivere nord l'altra volta ne abbiamo parlato che comunque mai detto che un po tenete organi future ci sta la voglia di ritornare in italia se dopo finito concluso il business comunque avanzandolo molto molto di più e ritornando perché ma sostanzialmente una cosa che non puoi comprare e ha il tempo e b la famiglia probabile che gli si perchè comunque ma anche lo stile di vita che è qua in inghilterra dove per 10 mesi l'anno cielo grigio e alla fine ritorno sempre al principio di base io c'è una vita sola ok dopo che abbiamo messo da parte le cose fondamentali che schede diciamo dove vivere è tutto qui stare ai soldi per pagare la luce la corrente l'acqua e il cibo si ok dopo di questo avere un milione di ditte di pound sotto euro averne 10 non ti dà niente in più sostanza la macchina più grande a casa più grande ma tutto